Plagio e anti-plagio

Heyward Ehrlich

Traduzione italiana di Worldliterate.com – Testo originale:http://andromeda.rutgers.edu/~ehrlich/plagiarism598.html | Tutti i diritti riservati © 2018


Plagio e anti-plagio

Heyward Ehrlich, Professore Emerito, Dip. di inglese
Rutgers University, Newark, New Jersey, Stati Uniti
(1998, rivisto 2008, 2009, 2011, 2017, 2018)

  1. Original Discussion (1998)
  2. Outline for workshop (2008)
  3. Alcuni siti Web (2009)
  4. Social Networking (2011)

discussione
 

Il plagio del college sembra essere in aumento. Quindi siamo su e denunciare i soliti sospetti: l’ascesa di internet e il declino della scrittura studentesca. Per essere sicuri, ci sono alcuni documenti in vendita su Internet, e lo stesso processo di navigazione sul Web incoraggia la mancanza di prestiti. E sicuramente meno studenti sembrano padroneggiare l’arte della ricerca e dell’argomentazione sostenuta in lunghi giornali in questi giorni. Ogni semestre al momento della scrittura è stato invariabilmente alla ricerca di aiuto per computer per diagnosticare e rintracciare casi sospetti di plagio. Certo, ormai è quasi troppo tardi. Per molti insegnanti, il plagio del mercato del lavoro è un formidabile ostacolo alla fine del semestre. Se il plagio deve essere combattuto, deve essere fatto per tutto il semestre, non solo alla fine.

Ecco alcuni suggerimenti.

A: Il problema del plagio:

Prova queste domande su te stesso.

1. Quali sono i dettagli delle politiche di plagio della tua università, college, dipartimento, razza e incarico? Dove sono stati resi pubblici ai tuoi studenti? Quanti dei tuoi studenti e docenti comprendi queste politiche?

2. Quali sono le sanzioni locali per il plagio? Quando è stata l’ultima volta che uno studente in una delle tue classi è stato formalmente processato per plagio? Quanti ne sono stati espulsi, la laurea è stata definitivamente negata, o le procedure civili per plagio? Quanto è accettabile il plagio? Qual è la procedura corretta per rilevare e segnalare il plagio? Quanta assistenza è disponibile per l’individuazione e il perseguimento di un caso? Qual è la prova soddisfacente del plagio? Qual è il ricorso appropriato, per risolvere la questione con lo studente, all’interno del dipartimento, davanti a una commissione disciplinare del college o con le autorità civili?

3. In che modo l’uso del computer influenza il plagio? Le leggi sul copyright si applicano alle pagine su Internet? Quanto posso essere citato da un articolo su Internet con un uso corretto? Come si può citare un sito internet come fonte? Quante informazioni possono essere prese in prestito da un’enciclopedia Web o da un CD-ROM dell’enciclopedia? Utilizzando i database di abbonamenti delle biblioteche per citazioni, abstract e testi completi o database commerciali indipendenti per la ricerca assistita, che cosa serve per diventare un plagio?

( Una domanda correlata: come funziona l’esperienza di studenti e insegnanti della tecnologia di fotocopie, fax, segreterie telefoniche, download e copia di software, produzione di nastri audio e video, Sapevi come fare questo?) [Dal momento che questo è stato scritto, le Note di Wikipedia e Spark si sono affermate, e la dipendenza da email e messaggi inesorabili è apparsa, come il nuovo social reti come Facebook.]

B: Il dilemma dell’istruttore:

Se un membro della facoltà non è sicuro delle risposte alle domande precedenti, che cosa ci si può aspettare che gli studenti sappiano? Se gli studenti hanno sostanzialmente più esperienza dei membri di facoltà in Internet, nel computer multitasking e nei CD-ROM, sono ancora vicini a essere in grado di affrontare l’impunità?

Cosa ti aspetti dai seguenti acquisti? Sono rari, rari, occasionali, familiari, comuni, abituali, tipici, normali, prevalenti o universali?

a. Frode: acquisto o copia completa di un intero documento, con una nuova introduzione e conclusioni aggiunte. In alcuni casi, tale copia potrebbe essere violata.

b. Un plagio sostanziale: prestito diffuso o considerevole di materiale, passaggio di passaggi presi in prestito come originali, mancata indicazione di citazioni o fornitura di fonti bibliografiche o altro credito appropriato.

c. Plagio accidentale: prestito su piccola scala, copia, download o parafrasi senza credenziali, credito o altro riconoscimento.

d. Libero da plagio. Ricerca, argomento e scrittura completamente originali con totale riconoscimento di tutte le idee, citazioni, prove citate e fonti.

Se dovessi fare un’analisi del plagio nel tuo acquisto, acconsentirei che i costi, i rischi e gli svantaggi? In una cultura popolare in cui l’autorità è abitualmente scomparsa e i metodi extra-legali sono resi più glamour, il plagio sta diventando emotivamente soddisfacente per alcuni studenti?

C: La soluzione: possibili contromisure.

1. Non basta assegnare un termine isolato alla fine del semestre e poi ritirarlo alla fine. Sempre più studenti non sanno come fare la pianificazione, la ricerca e la revisione richiesti in tali documenti. In tali circostanze può essere una strategia di disperazione più che di opportunismo.

2. Fornire un contesto continuo per il lavoro degli studenti, compresi documenti più brevi, proposte di ricerca e relazioni orali. Insistere affinché gli studenti utilizzino una serie di diversi fogli di lavoro formali per le proposte di ricerca. Dedica un po ‘di tempo a spiegare le opportunità di ricerca sul campo, inclusa una visita guidata alla biblioteca del college. Spiegare le opportunità e i limiti della ricerca su Internet. Sii franco e aperto sull’esistenza dei documenti acquistati.

3. Nelle piccole classi, rendere il processo di ricerca (compresa l’esistenza del plagio) il più pubblicamente possibile. Chiedi agli studenti di condividere la ricerca con l’intera classe nelle relazioni orali. Queste opportunità possono essere una grande opportunità di apprendimento e sono discusse proposte realizzabili e non lavorabili. Chiedi agli studenti quali proposte sono più probabilmente indistinguibili da quelle plagiate.

Non accettare documenti che mettono in cortocircuito la procedura di proposta di ricerca. Sono molto più probabilità di essere plagiati. Proposte che nascono misteriosamente da una conclusione inaspettata da sospettare.

4. Nelle classi più grandi, diamo uno sguardo più da vicino al documento. Insistere su una proposta di ricerca che deve essere approvata e che fa uso della biblioteca del college. Potresti voler commentare le note manoscritte originali, le fotocopie o le stampe contrassegnate e le copie di tutti i file del disco del computer. Fai i tuoi suggerimenti sul piano di ricerca e sull’uso da parte dello studente del progetto.

5. Se ricevi un documento che sospetti di essere plagiato, muovi con cautela. Esamina attentamente le fonti: si raggruppano in modo strano o sembrano difficilmente reperibili nella biblioteca del college? Gli errori nelle tecniche bibliografiche sono in realtà degli sforzi per travisare la ricerca fatta. Lo stile dei paragrafi di apertura e di chiusura differisce dagli altri? Fai attenzione a ciò che scrivi sul giornale: “Please see me” fa il punto in modo enfatico. Chiedi allo studente una lezione per spiegare i punti principali, le argomentazioni, le prove o la terminologia dell’articolo. Discutere con lo studente ulteriori ricerche possibili? Un documento onesto avrà spesso una notevole quantità di materiale non utilizzato.

Non assumere l’infallibilità: sì, i documenti plagiati possono sempre scivolare via e il sospetto di plagio non può essere applicato.


In risposta a una domanda su Internet per individuare il plagio in una tesi.

Il plagio di Internet diretto e indiretto si sta insinuando. Gli articoli e i libri più recenti sono protetti dall’autore. Quindi ci sono molte discussioni di classe e personali. I passaggi non attribuiti sono inclusi in documenti “assemblati” anziché scritti. Può essere più facile per te chiedere allo scrittore una caccia a grandezza naturale. Se ciò non è possibile, puoi trovare altre prove sospette, come le citazioni che cadono tutte in un periodo di tempo limitato, sospettosamente troppo vecchie o troppo recenti. Fonti d’oro che non tengono conto della discussione (passaggi non attribuiti) o citazioni non riflesse nella discussione (bibliografia esagerata). Inutile dire, differenze di stile. enfasi, o direzione e divagazioni disperse possono essere sospette. Ma può essere esaurito per cercare di rintracciare il plagio elettronico, e può essere pericoloso rendere l’accusa senza prove. Puoi lamentarti solo della scarsità o inadeguatezza della documentazione? Ci sono altri membri del comitato di tesi che possono essere utili?

Se hai intenzione di andare su Internet, ecco alcune idee:

Metodo di rilevamento 1: trova alcune frasi distintive o errori di ortografia (2-3 parole) e cercali come “stringhe” su un motore di ricerca come www.google.com. . Prova anche il sito correlato, books.google.com.

Metodo di rilevamento 2: guarda ciò che è generalmente disponibile su un argomento come quelli su www.yahoo.com o in un manuale d’attualità o sondaggio bibliografico. Come si confrontano queste fonti con le fonti nell’articolo. Le fonti nel lavoro degli studenti rappresentano le prove e le argomentazioni citate?

Metodo di rilevamento 3: http://www.microsoft.com/index.php?option=com_content&task=index.asp

Metodo di rilevamento 4: esamina i servizi cartacei a termine commerciale, con nomi come www.schoolsucks.com . (Non sto inventando nulla.) Ricerca di Google per la frase “term paper” (tra virgolette) produce 2,5 milioni di partite – per “carta di ricerca” 5 milioni.

Metodo di rilevamento 5: authoring online, autore / i, titolo / i. Voice of the Shuttle è un buon punto di partenza.

Metodo di rilevamento 6: Se si tratta di una tesi, consultare strumenti avanzati come Abstracts DAI, gruppi di discussione specializzati, listservs, newsgroup, ecc. (Sto cercando uno studente per un forum professionale.)

Metodo di rilevamento 7: andare oltre l’Internet gratis per vedere ciò che è disponibile in commercio da Questia, Elibrary e fonti simili.

Metodo di rilevamento 8: utilizzare la funzione “Aiuto compiti a casa” di AOL, Scholastic e siti simili.

È legittimo avere una buona idea per una fonte elettronica. Occasionalmente le carte sono per lo più astratte e legate insieme. Sebbene ci sia un addebito per articoli di ricerca commerciale, può essere relativamente basso, e spesso gli abstract sono gratuiti.


Profilo del seminario, 5 novembre 2008
Schema di “plagio e anti-plagio”, una presentazione e un seminario
di Heyward Ehrlich, Dip. di inglese, Rutgers-Newark

Aula elettronica / multimediale, sala 021A, biblioteca Dana, Newark,
Mercoledì 5 novembre 2008, 2: 30-4: 00 pm.

A. Domande di base:
1. Perché gli studenti imbrogliano
2. Quanto è diffuso il plagio
3. Quali tipi di plagio esistono e su cui vale la pena di preoccuparsi:
4. Rilevare l’oncio di plagio è sospettato e cosa fare allora
5. Le procedure di Rutgers relative al plagio
6. Strategie di prevenzione
7. Compilare incarichi a prova di plagio
8. Come i membri della facoltà possono inavvertitamente sollecitare il lavoro plagiato:
9. Questioni pedagogiche nella ricerca e nella scrittura:

B. Le dimensioni del plagio degli studenti
1. Ricerca sul campo di Don Mc Cabe
2 Cambridge (UK) Varsity (BBC and Guardian, 31 ottobre 2008
3. Cronaca dell’istruzione superiore, 20 ottobre 2008
4. Times Higher Education (Guardian, 23 ottobre 2008)
5. Rutgers Observer, 29 ottobre 2008
6 / Handout trovato nella zona dell’ascensore del dipartimento inglese, Hill Hall
7. Statistiche di Google: “free term paper” e “free sages” (1,6 milioni)
8. Frequenza delle parole “plagio” nelle notizie di Google: 1930-oggi

C. Prospettive sul plagio
1. Analisi costi-benefici
2. Alcune supposizioni degli studenti
3. Alcune ipotesi di facoltà
4. Prospettive a breve termine (rilevamento) ea lungo termine (prevenzione)

D. La crisi della settimana finale
1. Uno scenario peggiore.
2. Strategie di rilevamento delle crisi: Google, Turnitin, SafeAssign
3. Carte non personalizzate offshore non scritte
4. Ultimi resort al rilevamento
5. Decidere un’azione

E. Metodi di prevenzione
1. Educare gli studenti sulla natura del diritto d’autore e del plagio
2. Lavorare più da vicino con i bibliotecari sulla ricerca
3. Distribuire materiali anti plagio
4. Spiegare le procedure di ricerca in dettaglio attraverso i fogli di lavoro di ricerca
5. La tua fedina penale delle pene degli studenti catturati plagiando
6. Incarichi nella ricerca strutturata rispetto alla ricerca in forma libera
7. Rapporti verbali per condividere progressi e difficoltà con la classe
8. Assegnazioni e problemi strutturati sul luogo di lavoro (bilingue, trasferimenti) 10. Assegnazioni strutturate
11. Presentare domande tecniche di ricerca su alcuni degli esami finali
12. Condivisione di informazioni su plagio e ricerche consultabili su Internet
13. Come le argomentazioni e le prove nell’interpretazione vanno oltre la “conoscenza comune”
14. Differenze tra scuole superiori e ricerca universitaria
15. Non accettare documenti che hanno attraversato il processo di sviluppo

F. Professionisti, statisti e accademici che plagiano
Cosa fanno il presidente russo Vladimir Putin, leader iracheno che allena Saddam Hussein, senatore (oggi vicepresidente) Joseph Biden, gli storici Stephen Ambrose e Doris Kearns Goodwin, il giornalista del New York Times Jayson Blair, il professore di Harvard Law Alan Dershowitz, gli autori Helen Keller e Alex Haley, il musicista George Harrison e 142 articoli su Wikipedia hanno in comune? Tutti sono stati condannati o accusati in modo convincente di plagio. Così ha un presidente di un campus dell’Università del Texas, Pan American (29 ottobre 2008)

G. Il plagio come problema di facoltà
1. Auto-plagio trovato nel 60% degli articoli da accademici australiani (Plagiario 2007)
2. Screening delle riviste accademiche con Turnitin. (Cronaca 4/25/08)
s3. Gli studenti hanno perso la violazione del copyright contro Turnitin (Cronaca 4/4/08)

H: La cultura del successo con ogni mezzo
1. Recenti scandali pubblici in materia di contabilità, banche, investimenti, politica
2. Rise of “cheating culture”, nuove tecnologie e “mash-up” dei media contemporanei, tracciati da William Burroughs The Third Mind (1964-65) (Plagiary 2006)
I. Il problema della ricerca commercialmente assistita
1. Argomenti letterari di Questia: http://www.questia.com/library/literature/literature-topics.jsp
2. Elibrary,
3. Scabbia


Pagine Web utili su ricerca e plagio:

Generale – anche stile MLA, bibliografia


Social Networking (2011)

La diffusione dei social network sotto il Web 2.0 ha cambiato tutte le comunicazioni degli studenti. L’uso incerto dei telefoni intelligenti da parte di molti studenti sotto forma di messaggi di testo, post su Twitter e Facebook e la ricerca sul Web su Google ha reso i computer molto semplici e discreti per la ricerca e la condivisione dei dati in ogni momento. Le opportunità di condividere informazioni durante le discussioni di classe e durante gli esami non hanno precedenti. Poiché la ricerca suggerisce che sarebbe una buona idea farlo, suggerirebbe che sarebbe molto facile utilizzarlo, mentre sarebbe può essere usato furtivamente Poiché gli studenti sono molto più sofisticati in questo settore rispetto alla maggior parte dei membri della facoltà. possono sorgere molte opportunità per violare l’integrità accademica in modi nuovi.

Un suggerimento per gli istruttori: incarichi di design, quiz ed esami in modi che limitano lo scambio di “risposte” facili da scambiare. Ad esempio, gli incarichi e gli esami non dovrebbero mai essere ripetuti, e i quiz dovrebbero essere distribuiti alla classe con le domande in diverse sequenze, riflettendo i modelli di sedute di classe e tenendo conto delle aranger in ritardo. Certo, la sfida è progettare le istruzioni in modo tale che i risultati del plagio dell’oro che ingannano si riconoscano apparentemente troppo “giusti” senza intuizione o profondità.

In conclusione, il plagio non può essere ignorato, ma non dovrebbe diventare un’ossessione. Negli ultimi anni è necessario indicare un livello più alto di risultati.

Plagio e anti-plagio (1998-2011)

Invia commenti a ehrlich @ andromeda. Rutgers. edu
Ultima revisione 15 gennaio 2018